Stampa

John Abercrombie - Up And Coming

Scritto da Fabio Chiarini on . Postato in Recensioni Cd

Il primo disco che l'etichetta di Monaco pubblica nel 2017 è firmato dal suo principale alfiere chitarristico, quel John Abercrombie che dal 1973 in avanti ha contribuito, con una trentina di titoli da leader, a disegnare nel più significativo dei modi un'estetica ben precisa, che in fondo non è mutata significativamente col variare delle stagioni e il susseguirsi di formazioni e musicisti, spesso di assai diversa estrazione.

Stampa

Primo d’Aprile: anche Brescia ha la sua notte del jazz

Scritto da Ernesto Scurati on . Postato in Recensione concerti

Stavamo ancora smaltendo i postumi della grande abbuffata di Bergamo Jazz, che i riflettori si sono accesi su Brescia e sulla prima volta della sua grande notte del jazz. E l’aggettivo “grande” è più che meritato per un evento completamente “sold out”, con tanto di liste d’attesa, che per 14 ore filate ha riempito tutti gli spazi del Teatro Grande cittadino, per la direzione artistica del jazzista bresciano Emanuele Maniscalco.

Stampa

Gerald Clayton - Tributary Tales

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

Sul suo nuovo album "Tributary Tales", uscito lo scorso 21 aprile per l'etichetta Motema Music, il pianista e compositore Gerald Clayton, ripercorre i sentieri di una miriade correnti - personali, esperienziali, intangibili - che confluiscono in un'altra, creando una narrativa musicale più grande della somma delle sue composizioni individuali. "Mi sento come se i vari incontri della mia vita fossero a loro modo dei "tributary"

Stampa

Maria Pia De Vito - Core/Coraçao

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

Nuova fatica discografica, una delle più sentite, ed una delle più chiaramente transculturali: il titolo va ad indicare espressamente un lavoro del cuore, la cui scintilla è stata accesa dall’incontro con il compositore e chitarrista brasiliano Guinga ed il successivo incontro poetico con Chico Buarque, ospite del disco in due brani "Todo sentimento" e “O Meu Guri" (quest'ultimo un duetto in napoletano).

Stampa

Orrin Evans - #knowingishalfthebattle

Scritto da Francesco Barresi on . Postato in Recensioni Cd

Premetto che il cd in oggetto rappresenta una delle opere più interessanti ed importanti uscite nel 2016 ed un deciso cambiamento della poetica di Evans che si apre ad una tavolozza di colori molto ampia, nella quale confluiscono influenze molteplici, ma sempre inerenti alla cultura afro-americana. Jazz, blues, urban sound ed echi diversi si fondono in modo imprevedibile, ma sempre coerente e mai banale.

Stampa

Ashley Kahn - Il rumore dell'anima. Scrivere di jazz, rock, blues

Scritto da Redazione on . Postato in Libri

Ashley Kahn, giornalista musicale e produttore di fama internazionale, raccoglie anni di luminosi, vitali e talvolta feroci ricordi: le registrazioni di John Lennon per la Big Seven, tra alcol, fumo di sigaro e sparatorie; il timbro elegante e ribelle di Nina Simone che si innalza nella lotta per i diritti civili; il viaggio in pullman del gruppo gospel sudafricano dei Ladysmith Black Mambazo nell’America del rock’n’roll.

Stampa

Sulle tracce di.... James Brandon Lewis

Scritto da Fabio Chiarini on . Postato in Sulle tracce di...

James Brandon Lewis, su cui negli ultimi anni si sono addensate attenzioni assai elevate, figlie di un paio di dischi straordinari come "Days Of Freeman", tensione coltraniana ed afrori hip-hop, ed il precedente "Divine Travels", ha accettato con entusiasmo una breve intervista col nostro portale, per presentarsi al pubblico Italiano che in questa primavera lo ha visto all'opera su alcuni palchi della penisola.