Stampa

Andrea Paganetto - Nove

Scritto da Andrea Baroni on . Postato in Recensione concerti

Le rotte del jazz, a volte, sono imprevedibili. Chi si poteva aspettare, ad esempio, che i semi di eccentrica creatività sparsi da Ornette Coleman andassero ad attecchire nel piccolo paese di Manarola, al centro delle Cinque Terre, affollatissime da turisti di tutto il mondo? Andrea Paganetto giovane trombettista fondatore del Free Area Quartet, dopo una formazione accademica in Italia e Svizzera, ha cullato proprio sulle rive del mar ligure, suonando nei locali della riviera, incontrando musicisti di passaggio in Italia, e coltivando ascolti appropriati...

Stampa

Wayne Escoffery - Vortex

Scritto da Fabio Chiarini on . Postato in Recensioni Cd

Il sax tenore londinese Wayne Escoffery (classe 1975), da molti anni operativo nella Grande Mela, è un fiero rappresentante di un modern mainstream che trae diretta ispirazione da giganti come Coltrane, Dexter, Shorter ecc., in un ambito squisitamente afroamericano. Membro stabile della Mingus Big Band e brillante sideman nei gruppi di Tom Harrell, Wayne approda al suo dodicesimo lavoro come leader, e sceglie anche stavolta al suo fianco il pianista Dave Kikoski, il bassista Ugonna Okegwo e il batterista Ralph Peterson, nomi che sono una garanzia a livello ritmico...

Stampa

Joshua Trinidad - In November

Scritto da Andrea Baroni on . Postato in Recensioni Cd

Joshua Trinidad è un trombettista di 34 anni, nativo del Messico e cresciuto a Denver, Colorado, dove ha compiuto la propria formazione musicale avendo come principale maestro Ron Miles, ed avviato una carriera che lo ha fin qui portato a diverse incisioni a proprio nome fra le quali “Cortege” del 2014, una suite di circa mezz’ora ideata per essere suonata al proprio funerale. Quell’episodio, concepito in solitudine ed in una sorta di auto analisi della propria esistenza fin a quel momento, ha aperto una nuova fase nella vita di Joshua...

Stampa

Francesco Cafiso - We Play For Tips

Scritto da Fabio Chiarini on . Postato in Recensioni Cd

Il nonetto con cui Francesco Cafiso plasma “We Play For Tips” (“suoniamo per le mance”, un invito tipico di New Orleans a riempire il cappello rovesciato con dollari stropicciati o monete sonanti) è una band che meriterebbe il giustificato titolo di “terrific”. Suono potente, coeso, solisti che danno tutto quel che hanno in corpo divertendosi come pazzi, ritmica “black” e swing pulsante in tutte le dieci composizioni firmate dal leader. Certo, chi pensa che le direttrici principali del jazz siano ormai da ricercarsi a Trondheim in Norvegia storcerà forse il naso e guarderà verso altri lidi...

Stampa

Caterina Palazzi Sudoku Killer - Asperger

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

Il 5 aprile è uscito, in anteprima per l’Italia, “Asperger”, il nuovo album di Caterina Palazzi “Sudoku Killer” dedicato ai “cattivi” dei cartoni animati Disney. Terzo capitolo del progetto Sudoku Killer, l’album verrà poi pubblicato l’11 maggio in tutta Europa. Il 5 aprile è coinciso anche con la prima data del tour europeo che toccherà, tra aprile e maggio, 20 paesi tra cui l’Italia per solo cinque date: il 5 aprile a Trieste, il 21 aprile all’Art of Noise di Genova, il 22 aprile al Kokogena di Osimo (AN), il 3 maggio al Tetro Altrove di Genova, il 20 maggio a Saronno...

Stampa

New Conversations - Vicenza Jazz 2018

Scritto da Redazione on . Postato in Notizie

A 50 anni di distanza esatti, il festival New Conversations - Vicenza Jazz celebra il 1968, l'anno delle rivolte e dei movimenti giovanili, data storica per i diritti civili, il mondo culturale, il desiderio di cambiamento. L'edizione 2018, la ventitreesima di Vicenza Jazz, in programma dal 10 al 20 maggio alzerà la bandiera-titolo "The Birth of Youth": un omaggio alla gioventù che entrò di prepotenza nella storia, anche con la musica. Il festival proporrà due percorsi paralleli: uno dedicato a chi era giovane alla fine degli anni Sessanta, l'altro a chi è giovane oggi...

Stampa

Anat Cohen / Fred Hersch - Live In Healdsburg

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

In questo loro album di debutto, due strumentisti di livello mondiale come la clarinettista Anat Cohen ed il pianista Fred Hersch, inseriscono brani originali ed un repertorio attentamente selezionato, con una varietà che arricchisce le possibilità soniche ed allo stesso tempo integra la loro vena creativa. Questa intima sessione di registrazione, parte della line-up del Healdsburg Jazz Festival del 2016, arricchisce in maniera decisa la sequenza di lavori molto personali recentemente messi in scena dai due artisti...

Stampa

Harold Danko - Triple Play

Scritto da Fabio Chiarini on . Postato in Recensioni Cd

Ammontano ormai ad una trentina le incisioni di Harold Danko per Steeplechase, e dalla metà dei ‘90 il suo trio è perfettamente stabile, con Jay Anderson al basso e Jeff Hirshfield alla batteria, un combo elegante e paritetico che in questo disco si rivela molto più avanzato di quanto uno potrebbe attendersi, magari tratto d’inganno dall’espressione paciosa e dal soffice maglioncino che il nostro esibisce nella foto di copertina (ci fosse stato un Pollock o un pellicano nel petrolio chissà, forse anche la critica à-la-page gli avrebbe dato una chance)...

Stampa

Antonio Bacciocchi - Gil Scott-Heron. Il Bob Dylan Nero

Scritto da Redazione on . Postato in Libri

Questa è la storia di Gil Scott-Heron. Poeta, scrittore, musicista, è stato il cantore dell’America del Vietnam, dei diritti negati ai neri e delle loro lotte, ma anche dei meandri più oscuri e maledetti dell’animo umano, quello minato da disperazione, povertà, alcolismo, droga, emarginazione. Lo ha sempre fatto con estrema lucidità, un linguaggio crudo e, tuttavia, ironico e pungente, accompagnato da una miscela musicale originale e personalissima, che ha attinto sapientemente dalle radici della black music...