Stampa

La swingante ironia del Microscopic Septet

Scritto da Andrea Baroni on . Postato in Recensioni Cd

Si definiscono surrealisti dello swing, a rappresentare la verve profusa nel rileggere i fondamentali del jazz con un velo di ironica trasgressione, accoppiata, va precisato subito, ad una raffinata capacità esecutiva. Fra le barbe e la compassata immagine di musicisti navigati dei componenti del Microscopic Septet si annidano le origini dello spirito iconoclasta e jewish, in seguito molto estremizzato, di John Zorn.

Stampa

Herlin Riley - New Direction

Scritto da Fabio Chiarini on . Postato in Recensioni Cd

Un nuovo disco da leader per il sofisticato batterista Henry Riley è di per sé un’ottima notizia per jazz-fans di più stretta osservanza. La precedente incisione risale al 2004 e seppe documentare al meglio la vitalità della scena Made in New Orleans e si può dire che proprio da lì riparta la “nuova direzione” del drummer di riferimento per Wynton Marsalis ed Ahmad Jamal.

Stampa

Sublimi e Selvaggi, Sentieri ‘round Nyman

Scritto da Giorgio Caffino on . Postato in Recensione concerti

Certe serate non sono come altre! Sarà perché si partecipa insieme a poco più di un centinaio di appassionati ad un concerto interamente dedicato all’icona della musica minimalista contemporanea Michael Nyman. Sarà perché il 73enne autore britannico ha flirtato a lungo con il contrappunto barocco con cui si è confrontata (e si confronta) parte dell’improvvisazione jazzistica.

Stampa

Micky Piperno - La vita dietro la chitarra

Scritto da Redazione on . Postato in Libri

Un libro rivolto ad allievi e appassionati della chitarra ma anche un supporto al lavoro dei didatti. Un lavoro che parla agli studenti e agli appassionati di tutti quegli aspetti della formazione che spesso non riescono ad essere approfonditi durante la sola ora di lezione. Micki Piperno ci rivela e ci parla di tanti principi che si nascondono dietro alla realizzazione di un musicista.

Stampa

Piacenza Jazz Fest 2017

Scritto da Redazione on . Postato in Notizie

Capillare, strategico e trasversale, questi sono gli aggettivi che meglio descrivono il Piacenza Jazz Fest, arrivato in ottima salute alla sua quattordicesima edizione ed offre un programma concentrato di altissima qualità, ogni anno sempre più ricco e variegato, che riesce a non perdere mai di vista il contesto sociale e il territorio con speciali appuntamenti dedicati alla solidarietà. 

Stampa

Gianluigi Trovesi e Umberto Petrin - Twelve Colours and Synesthetic Cells

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

Esce oggi in Italia e all’estero distribuito da Ird e nei migliori store digitali, “Twelve Colours and Synesthetic Cells” il nuovo lavoro discografico del duo composto dal sassofonista e clarinettista Gianluigi Trovesi e dal pianista Umberto Petrin. Il nume tutelare di riferimento è Alexander Skrjabin che i due musicisti “usano” come pretesto iniziale per un dialogo suddiviso in molte vignette dalla notevole intensità.

Stampa

Tigran Hamasyan - Atmosphères

Scritto da Nicola Barin on . Postato in Recensioni Cd

Tigran Hamasyan, giovane ma dotatissimo pianista di origine armena, si pone al centro di una registrazione della Radiotelevisione Svizzera a Lugano. Lo accompagnano Arve Henriksen alla tromba, Eivind Aarset alla chitarra e Jang Bang ai campionamenti. L'artista armeno si pone in un'ottica meditativa sfruttando la tecnica compositiva del puntillismo, prediligendo spesso il singolo suono di cui ne amplifica le dinamiche.