Stampa

Uri Caine e Han Bennink per lo Splendor

Scritto da Redazione on . Postato in Notizie

Domenica 2 novembre, l’Associazione Bollate Jazz Meeting promuove un concerto straordinario di due musicisti di fama mondiale: il pianista americano Uri Caine e il batterista olandese Han Bennink, per sostenere il Cine Teatro Splendor che ha un urgente necessità di adeguamento tecnologico senza il quale si prospetterebbe una chiusura della sua attività.


Uri Caine, Han Bennink a BollateUn duo sperimentale, avventuroso, di grande attrattiva, e al tempo stesso un salvagente lanciato attraverso una proposta musicale e culturale di livello estremamente elevato. Un salvagente che dev'essere raccolto dagli appassionati vicini e lontani e da tutti gli amici di un Festival che vuole continuare ad operare in una struttura che ha visto concerti memorabili e che rischia ora di sparire improvvisamente, con conseguenze nefaste.
L’Associazione Bollate Jazz Meeting compie nel 2014 il Ventesimo anno di attività. Per celebrare la ricorrenza, il prossimo 2 novembre alle ore 21,30 presso il Cine Teatro Splendor di Bollate, promuove un concerto straordinario di due musicisti di fama mondiale: il pianista americano Uri Caine e il batterista olandese Han Bennink. Due grandi del jazz contemporaneo che non hanno bisogno di particolari presentazioni vista l'importanza che entrambi rivestono e la fama che li accompagna.
L’iniziativa ha anche un carattere di sostegno al Cine Teatro Splendor che ha un urgente necessità di adeguamento tecnologico senza il quale si prospetterebbe una chiusura della sua attività cui farebbe seguito un impoverimento dell’offerta culturale e un conseguente abbassamento del livello di qualità della vita dell’intera città.
Bollate Jazz Meeting ha voluto quindi coinvolgere i due grandi jazzisti per dare avvio ad un’opera di sensibilizzazione del problema che dovrà necessariamente coinvolgere tutte le componenti culturali , sociali, politiche ed economiche cittadine quali parti in cause della vicenda che riguarda la collettività bollatese.
Per l’occasione il grafico Marco Pennisi, che in tutti questi anni ha sempre supportato il Festival con la sua originale creatività artistica, ha ideato una splendida locandina che rappresenta in modo efficace lo spirito di un'iniziativa che Tracce di Jazz consiglia di sostenere appassionatamente.


 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna