Stampa

Tom Harrell e Esperanza Spalding al Festival Jazz della Spezia

Scritto da Redazione on . Postato in Notizie

Tom Harrell con il suo progetto “Colors of a Dream” con Esperanza Spalding, vincitrice di un Grammy Award e star del jazz internazionale, bassista e voce nel progetto saliranno il 10 luglio sul palco del Teatro Civico nell’ambito del Festival interazionale del jazz della Spezia. Tom Harrell è uno dei più grandi jazzisti di sempre.

Dice di lui Joe Lovano “Tom non suona solo le note giuste, lui diventa ogni nota che suona”, è uno straordinario Artista che, nonostante i suoi problemi, non finisce mai di stupire. Harrell, classe 1946, è affetto da oltre 40 anni da una forma di schizofrenia che gli rende difficile qualsiasi attività. Tuttavia nel momento in cui porta la tromba alle labbra, si sprigiona in lui un’energia vitale che lo trasforma, come se fosse attraversato da una scarica elettrica.
La musica, ha confidato, è l’unica cosa in grado di risvegliare la sua mente malata e i suoi sensi intorpiditi. Il precoce Tom Harrell (suona la tromba da quando ha otto anni) già in gioventù coglie l’insorgere della patologia psichiatrica. Ciò nonostante è artisticamente fertile. È ingaggiato dapprima da Woody Herman e quindi da Horace Silver. Poi si stabilisce a NYC, dove lavora con Gerry Mulligan, Bill Evans, Charlie Haden e Lee Konitz. Dopo il lungo sodalizio con Phil Woods (1983-1989), Harrell inizia una lunga carriera da leader con i propri progetti musicali.
Newsweek lo ha definito "Il maestro della melodia"; Down Beat lo elegge tra le migliori trombe, ininterrottamente, dal 1977; i suoi dischi hanno vinto per tre volte i premi della critica della rivista Jazztimes; "The art of rhythm" è stato eletto miglior disco jazz del 1998.
Esperanza Spalding nasce a Portland, in Oregon nel 1984. Non frequenta inizialmente le scuole studiando a casa; rientra nel sistema scolastico a quindici anni, quando incomincia a suonare il basso. Espulsa nuovamente dalla scuola, riesce a entrare comunque all’università. Frequenta il prestigioso Berklee College of Music a Boston dal 2005, periodo in cui suona con diversi artisti, tra cui Joe Lovano, Patti Austin, Michel Camilo, Charlie Haden, Regina Carter, Pat Metheny, Dave Samuels. Fonda poi il suo trio jazz con cui realizza JUNJO nel 2006, seguito da ESPERANZA del 2008. Quest’ultimo lavoro raggiunge la vetta della classifica jazz di Billboard, dove rimane per 70 settimane (l’album diventa anche il disco jazz più venduto nel 2008). Ad agosto 2010 è invece la volta di CHAMBER MUSIC SOCIETY, composto da otto brani originali e tre cover. A febbraio 2011 l’artista conquista alla 53esima edizione dei Grammy il premio come miglior nuovo artista. Nel 2012 esce RADIO MUSIC SOCIETY. Oltre a loro saliranno sul palco altri 4 grandi del jazz contemporaneo come Johnathan Blake alla batteria, Wayne Escoffery al sax tenore, Jaleel Shaw sax alto e Ugonna Okegwo al basso acustico.
Un grande evento nato dalla sinergia tra gli organizzatori, il comune della Spezia e Fondazione Carispezia che riporterà nel Golfo dei Poeti dopo 28 anni, una leggenda vivente come Tom Harrell, già aveva suonato al Festival Internazionale del Jazz nel 1986 con Phil Woods, per Esperanza Spalding sarà la prima volta alla Spezia. Il festival dopo Robert Glasper e Hiromi Uehara porta dunque un’altra delle grandi star del momento.
Ma Tom Harrell e il suo “Color of a Dream” non sarà l’unico grande concerto in programma per l’edizione 2014. In attesa del programma ufficiale che sarà presentato a metà giugno citiamo Danilo Perez, Brian Blade, John Patitucci, Peppe Servillo, Kenny Werner, Enzo Pietropaoli, Javier Girotto, Luciano Biondini, Peter Bernstein e George Garzone.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna