Stampa

Eventi in Jazz 2017

Scritto da Andrea Baroni on . Postato in Notizie

Una virtuosa quanto inusuale sinergia fra Amministrazioni locali è alla base del nuovo cartellone di Eventi in Jazz.il festival diretto da Mario Caccia che, per l’edizione 2017, porterà artisti nazionali ed internazionali nei teatri di Busto Arsizio, Gallarate e Castellana per otto serate fra ottobre e novembre. Si inizia venerdì 20 ottobre al Teatro Fratello Sole di Busto Arsizio con il Trio Kala, ovvero Rita Marcotulli, Alfredo Golino, Ares Tavolazzi impegnati in un progetto a metà fra canzone e jazz, con composizioni originali ed evergreen del repertorio italiano...


Eventi in Jazz 2017Una virtuosa quanto inusuale sinergia fra Amministrazioni locali è alla base del nuovo cartellone di Eventi in Jazz.il festival diretto da Mario Caccia che, per l’edizione 2017, porterà artisti nazionali ed internazionali nei teatri di Busto Arsizio, Gallarate e Castellana per otto serate fra ottobre e novembre.
Si inizia venerdì 20 ottobre al Teatro Fratello Sole di Busto Arsizio con il Trio Kala, ovvero Rita Marcotulli, Alfredo Golino, Ares Tavolazzi impegnati in un progetto a metà fra canzone e jazz, con composizioni originali ed evergreen del repertorio italiano riletti con la sensibilità e l’originalità della pianista romana e dei suoi partners.
Il 26 ottobre saranno invece sul palco del Teatro Condominio di Gallarate Franco Ambrosetti & Danilo Rea con un programma dedicato a standards del repertorio americano, omaggi alla canzone italiana ed al jazz europeo. È il rinnovarsi di un incontro fra il trombettista elvetico ed il pianista romano, già insieme nel quartetto di Daniel Humair e spesso autorevoli session men con Mina.
Si rimane a Gallarate per la seguente data, il 28 ottobre, con un Miles Davis Tribute a cura del gruppo Jazz Inc composto da Alessandro Fariselli al Sax Tenore, Massimiliano Rocchetta al Pianoforte, Mauro Mussoni al contrabbasso e Fabio Nobile alla batteria con la partecipazione ed il coordinamento del trombettista Flavio Boltro.
Per l’esordio nel Teatro di Via Dante nel Comune di Castellanza, il 10 novembre un doppio appuntamento: apre la serata il Giulia Tadiello Quartet (Giulia Tadiello voce,Yazan Greselin pianoforte, Raffaele Romano contrabbasso e Matteo Frigerio alla batteria per un originale progetto legato alla figura di Wayne Shorter, quindi il palco sarà occupato da Box Populis con Natalio Mangalavite alle tastiere, Adel Naim ai beatbox ed Antonello Salis alla fisarmonica, un incontro fra jazz, funk, latin e beatbox.
Altri due appuntamenti a Busto Arsizio l’ 11 novembre al Teatro Sociale con Tullio De Piscopo & Friends Drum Fire viaggio musicale attraverso le esperienze del percussionista partenopeo fra tamburi e percussioni, ed il giorno seguente con il Michele Polga- Fabrizio Bosso quintet con Luca Mannutza pianoforte, Luca Bulgarelli contrabbasso e Nicola Angelucci batteria, un gruppo che riunisce alcune fra le più interessanti personalità del jazz italiano attuale.
Il ritorno dei Lingomania il 17 novembre a Castellanza con la formazione originaria di “Riverberi” del 1986 Maurizio Giammarco (sassofoni), Umberto Fiorentino (chitarra elettrica) Furio Di Castri (contrabbasso), Roberto Gatto, batteria e l’inserimento del trombettista Giovanni Falzone (tromba e live electronics) al posto che era di Flavio Boltro, è uno degli eventi clou del cartellone: il ritorno di uno dei gruppi di maggior successo nell’ambito del crossover jazz rock degli anni ottanta, di recente tornato in attività e con cd “Lingoshere” (Abeat records) fresco di pubblicazione.
Si chiude, infine, il 24 Novembre sempre a Castellanza con il Vito Di Modugno Organ Quartet (Vito Di Modugno, hammond Michele Carrabba, sax,Pietro Condorelli, guitar ,Massimo Manzi, drums) che proporranno un repertorio ovviamente incentrato sull’organo hammond, di cui Di Modugno è maestro riconosciuto a livello internazionale, con una incursione nella celeberrima “Pictures at an exibition” di Musorgskij, già cavallo di battaglia nella versione prog di Emerson Lake & Palmer.
Tutti i concerti iniziano alle 21 e sono ad ingresso gratuito. Un bell’esempio da seguire per tanti Comuni ed organizzatori che hanno a cuore il jazz.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna