Stampa

Caterina Zapponi - Romantica

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

La celebre etichetta newyorkese Motema Music ha appena pubblicato Romantica, il nuovo album della cantante italo-francese, ma con sede a New York, Caterina Zapponi. Prodotto da Monty Alexander suo compagno di vita, come nella musica, l'album è la più compiuta realizzazione ad oggi della particolare sensibilità della Zapponi.

Una musica al tempo stesso misurata ed emotiva, economica e cinematografica, di respiro internazionale, ma allo stesso tempo ben consapevole delle sfumature del jazz americano.
La Zapponi è nata e cresciuta a Roma, figlia del celebre sceneggiatore Bernardino Zapponi, collaboratore e amico di lunga data di Federico Fellini, e Françoise Rambert, una chanteuse francese di nascita, che instillò in Caterina l'amore per il repertorio francese.
L'essere vissuta tra i collaboratori e gli amici dei suoi genitori, aiutò ad introdurre la Zapponi al jazz ed al Songbook americano, alimentando il suo desiderio di trasferirsi negli Stati Uniti; cosa che fece dopo aver ricevuto una borsa di studio al Berklee College of Music. Si laureò in due anni e vinse il Berklee Cleo Laine Award per "realizzazione vocale e performance". Fu anche finalista al Thelonious Monk International Vocal Jazz Competition.
Trasferitasi a New York dal 1994, la Zapponi si è circondata di una famiglia di musicisti diversi e notevolmente compiuti. Molti di essi sono presenti in Romantica.
Numerose tracce la vedono fronteggiare una band che comprende Monty Alexander al pianoforte, Bucky Pizzarelli alla chitarra, Martin Pizzarelli al basso acustico, Frank Vignola alla chitarra e mandolino. Altrove canta con un trio con Alexander al pianoforte, Hassan Shakur al basso acustico e Kevin Kanner alla batteria. Appaiono nell'album anche il chitarrista Yotam Silberstein ed il multi-strumentista Etienne Charles, tra gli altri.
Zapponi ritorna alle sue influenze giovanili in tutto Romantica. L'album si apre con "J’ai ta main, una canzone che faceva parte del repertorio da cabaret della madre, che spesso provava nella stanza della giovane Caterina, dove si trovava il pianoforte di casa. La Zapponi è accompagnata da Yotam Silberstein nell'interpretazione di un'altra canzone francese della metà del 20° secolo del compositore-cantante Charles Trenet, "Que reste-t-il de nos amours", di cui la Zapponi spiega: "Mia madre interpretava questa canzone ogni volta che gliela chiedevano durante una cena. Eravamo seduti con attori, registi, scrittori, ed immancabilmente arrivava il momento in cui qualcuno diceva 'Françoise, per favore cantala!', E mia madre si sentiva obbligata."
Su Romantica, la Zapponi canta anche i classici di Henri Salvador "Lil' Darlin'", "Bora Bora" e "Maladie d'amour".
Lei porge uguale attenzione al Songbook italiano, tra cui "Polvere di stelle (Stardust)", colonna sonora del noto film italiano, con lo stesso nome, co-scritto da suo padre; "Estate", una composizione di Bruno Martino inclusa nell'album di Joao Gilberto, Amoroso; e la classica canzone degli immigrati "Torna a Surriento (Come Back to Sorrento)."
L'album si conclude con due canzoni che ha scritto con Alexander, uno in francese ed uno in italiano.


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna