Stampa

Joshua Redman - Trios Live

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

Nonesuch Records il prossimo 17 giugno, pubblicherà il nuovo album del sassofonista Joshua Redman dal titolo Trios Live. L'album è stato registrato al Jazz Standard di New York City e al Blues Alley di Washington con due diversi trii, con il batterista Gregory Hutchinson ed il bassista Matt Penman allo Jazz Standard, sempre con Hutchinson e con il bassista Reuben Rogers al Blues Alley.

Trios Live presenta quattro brani originali di Redman e nuove interpretazioni di tre altre canzoni. L'album è disponibile in pre-order presso il Nonesuch Store, con in omaggio il download immediato di "Soul Dance", un pezzo tratto dall'album.
"Questo album è dedicato a tutte quelle persone, in tutto il mondo, di tutte le età, identità, alleanze e convinzioni che escono, giorno dopo giorno, notte dopo notte, per vedere e ascoltare musica jazz dal vivo", dice Redman nelle note di copertina dell'album. "Rendete testimonianza di questa musica; testimoniate quel momento. Voi eravate qui. Eravate lì. Avete fatto il possibile. Voi lo rendete reale. Voi siete il motivo. Siete il punto."
Il New York Times ha scritto: «Joshua Redman è uno dei musicisti jazz più visibili degli ultimi 15 anni, che dice qualcosa non solo con il suo flusso naturale di improvvisatore e con la sua abilità di bandleader, ma anche con la sua volontà di utilizzare le parole per rappresentare il jazz al mondo esterno".
Il suo omonimo primo album in studio fu pubblicato dalla Warner Bros a cui seguirono otto ulteriori album sempre con la stessa etichetta.
Il suo debutto con la Nonesuch, Momentum, fu pubblicato nel 2005, insieme con il primo dei due album con il SFJazz Collective di cui il direttore artistico. Successivamente la Nonesuch ha pubblicato Back East, primo album in con un trio acustico, seguito da Compass, che presentava un doppio trio, e James Farm, una collaborazione con il pianista Aaron Parks, il bassista Matt Penman e il batterista Eric Harland.
L'anno scorso, la Nonesuch ha pubblicato Walking Shadows, composto da 12 ballate; prima registrazione di Redman che presnetava una formazione orchestrale, prodotto dall'amico e frequente collaboratore Brad Mehldau.


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna