Stampa

Dave Douglas - Riverside

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

Chiunque abbia seguito la carriera di trombettista Dave Douglas, sa come sia stato fortemente influenzato da una vasta gamma musicale, da Lester Bowie a Mary Lou Williams, Joni Mitchell, Booker Little fino a Don Cherry e Wayne Shorter. Tuttavia, ben pochi conoscono la sua ammirazione per il clarinettista e sassofonista Jimmy Giuffre.

Douglas, come Giuffre, si reinventa costantemente, non volendo mai farsi definire da un progetto o da una associazione. Allo stesso modo, il principale collaboratore di Douglas su "Riverside", è il sassofonista canadese Chet Doxas che ha condotto una carriera di grande varietà - dai cantanti pop e folk canadesi Sam Roberts e Rufus Wainwright, a bandleader di alcuni dei principali jazzisti del Canada come Oliver Jones e Guido Basso, come a stelle del jazz americano come Maria Schneider, Joe Lovano, Jason Moran e Bill Stewart.
Originariamente, Giuffre divenne noto nel mondo della musica per il suo ruolo nella Thundering Herd di Woody Herman (in particolare per la scrittura del classico swing, "Four Brothers"). Ma nel corso del tempo si è rivelato essere uno dei musicisti più lungimiranti del jazz.
Divenne uno dei Lighthouse All-Stars di Howard Rumsey, costituì un trio swing con il trombonista Bob Brookmeyer ed il chitarrista Jim Hall (che appare nel film, "Jazz on a Summer's Day" tratto dal Newport Jazz Festival del del 1958). Più tardi avrebbe costituito il suo innovativo Jimmy Giuffre 3 con il pianista Paul Bley e il bassista Steve Swallow concentrandosi sul lato più tranquillo e sottile del "free jazz".
Questo gruppo ha influenzato molti piccoli gruppi seguenti, inclusi quelli di Douglas degli anni 1990 e 2000, ma mai in maniera così evidente come in "Riverside".
Chet Doxas condivide lo stesso amore ed ammirazione per il lavoro di Giuffre. A sua insaputa, Douglas aveva precedentemente lavorato su un progetto ispirato alla musica di Giuffre che non fu mai registrato. Dopo l'incontro presso il Banff Centre, dove Douglas era direttore, Doxas lo invitò a suonare, e videro come il loro interesse condiviso fosse un collante perfetto.
"Per me", dice Doxas," in partenza fu il suo trio con Bley e Swallow. Subito dopo ho cominciato a studiare il suo precedente lavoro con Shorty Rogers, spostando la mia conoscenza in avanti fino al suo album di reunion con Bley e Swallow, Fly Away Little Bird".
Il quartetto, co-diretto da Douglas alla tromba e Doxas al clarinetto e sassofono tenore, ha una sezione ritmica composta da Steve Swallow (un ex membro del Jimmy Giuffre 3) al basso elettrico e Jim Doxas (fratello di Chet e suo frequente collaboratore) alla batteria.
"Riverside" unisce l'amore per la musica improvvisata, il bluegrass, gli inni sacri e la musica degli Appalachi per creare un'estetica radicata sia nella musica americana che nel jazz.
Dice Dave Douglas, "Sono sempre stato affascinato dal trio di Giuffrè con Jim Hall e Bob Brookmeyer. Ha avuto un modo incomparabile di affrontare l'armonia e il ritmo. Ha mostrato come una band può swingare in maniera così solida, senza essere sempre guidata dalla batteria o senza suonare in maniera ferocemente energica per tutto il tempo. Quel trio era così smooth!"
"Riverside" si propone di mostrare l'apprezzamento ed il rispetto per questo reedman e compositore, ma piuttosto che essere esclusivamente una tribute-band che semplicemente esegue il repertorio di Guffre, Douglas e Chet Doxas infatti hanno composto musica nuova che mette in evidenza la loro fonte d'ispirazione.
"Ho sempre voluto scrivere alcuni brani che avessero quell'apertura mentale", dice Douglas. "Una semplicità ingannevole che fa riferimento alla musica folk. Ho trovato che ci vuole un sacco di equilibrio all'interno di una band per eseguirla, ci vuole molta fiducia e comprensione tra i musicisti. "Riverside" è riuscita a trovare le relazioni necessarie per mostrare tale sensibilità".

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna