Stampa

Chick Corea & Steve Gadd Band - Chinese Butterfly

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

E' stato pubblicato lo scorso 19 gennaio per l'etichetta Concord Jazz "Chinese Butterfly", il doppio album di debutto in studio per il duo Corea & Gadd, che include cinque epiche nuove composizioni di Corea; un titolo che suggerisce la rara e travolgente bellezza della sua musica. Chick e Steve usano la loro condivisa storia di indomita innovazione come un trampolino di lancio, spingendosi in nuovi territori con un gruppo di ispirati collaboratori: il chitarrista e cantante del Benin Lionel Loueke, il sassofonista e flautista Steve Wilson...


Chinese ButterflyE' stato pubblicato lo scorso 19 gennaio per l'etichetta Concord Jazz "Chinese Butterfly", il doppio album di debutto in studio per il duo Chick Corea & Steve Gadd, che include cinque epiche nuove composizioni di Corea; un titolo che suggerisce la rara e travolgente bellezza della sua musica. Chick e Steve usano la loro condivisa storia di indomita innovazione come un trampolino di lancio, spingendosi in nuovi territori con un gruppo di ispirati collaboratori: il chitarrista e cantante del Benin Lionel Loueke, il sassofonista e flautista Steve Wilson, il bassista cubano Carlitos Del Puerto e il percussionista venezuelano Luisito Quintero.
L'album è la realizzazione del condiviso desiderio di lavorare insieme più intensamente. "Ogni volta che Chick e io ci incontriamo, parliamo sempre di musica" dice Gadd. "Dopo molti anni siamo riuscito finalmente a mettere da parte un po' di tempo."
Corea e Gadd incrociarono per la prima volta le loro strade nel 1965, quando Corea, per breve tempo, si unì a Gadd nella band di Chuck Mangione. Nei successivi 10 anni, Chick divenne uno dei più influenti tastieristi e compositori della sua generazione, mentre Steve, allo stesso modo, divenne una leggenda della batteria, dettando il ritmo per icone come Paul Simon, Steely Dan ed innumerevoli altri.
Nel 1972, Corea nel reimmaginare la sua pioneristica formazione Return to Forever come una band elettrica, chiese a Gadd di diventare il suo primo batterista, ma essendo uno dei batteristi più richiesti sulla scena, il suo coinvolgimento mal si adattava con l'esteso programma di tour di RTF; successivamente Corea e Gadd si sarebbero riuniti nel 1976 per gli acclamati album "The Leprechaun" e "My Spanish Heart", il cui mix di jazz elettrico e ritmi latini riecheggiano su "Chinese Butterfly". Il loro cameratismo fu anche la spina dorsale di "Three Quartets" del 1981, un album spartiacque per la scrittura di Chick ed una master class per un jazz di livello superiore.
Nel momento in cui decisero di cancellare tutti loro programmi per riunirsi allo studio di Corea in Florida all'inizio del 2017, la loro chimica ha regalato a Chick un'ondata di ispirazione compositiva, partendo da "Like I Was Sayin" e da un pezzo dal titolo scherzoso "Gadd-zooks".
"Mi è sempre piaciuto comporre la musica per una band ed ascoltare quello che Steve avrebbe fatto con le mie composizioni", dice Corea. "Quando abbiamo iniziato a suonare quei due brani, è stato così bello che abbiamo iniziato a parlare di riunire una band“.
Pure se è accreditato come compositore della maggior parte degli otto brani del set (tranne l'omaggio di John McLaughlin "Chick's Chums" e "Wake-Up Call", co-scritto con Loueke), Corea insiste che il risultato finale deriva da uno sforzo di gruppo, segnato in modo indelebile dalla distintiva sensibilità ritmica di Gadd. "È una co-creazione", spiega. "Io scrivo le composizioni e Steve mette insieme la forma del ritmo, che è la spina dorsale della band. Nella mia musica, il ritmo è tutto - se la musica non ha le giuste emozioni ed il ritmo, non può vivere".
Fin dai primi istanti - un'introduzione accelerata dal battito del ritmo nel contagioso "Chick's Chums" - la firma di Gadd è su tutto l'album: lui e Corea guidano una band con infinite riserve di potenza di fuoco: il funk e l'elegante lirismo del pezzo d'apertura lascia spazio a "Serenity", una vetrina per la commovente voce di Loueke ed il dolce flauto di Wilson. L'alta tensione della band torna alla ribalta attraverso il torbido groove di "Like I Was Sayin", che riduce l'ensemble in un trio con Del Puerto, per l'escursione più completa della sessione.
La padronanza della tastiera di Corea è sbalorditiva, fondendosi magnificamente con il battito percussivo di Quintero per l'intricato suono latino di "A Spanish Song". Il pezzo raggiunge un perfetto equilibrio tra emozione e complessità. Il primo disco si chiude con la title track, ispirata ad un verso scritto da un amico di Corea, il poeta Malin Gelfan. "Il tuo cuore tremerà", conclude il breve poema, "come una farfalla cinese." L'interazione piena ed espressiva tra Corea e Wilson è perfetta nel trasmettere quelle palpitazioni.
Le tre lunghe tracce sul secondo disco vedono il gruppo proteso ancora più in avanti. "Return to Forever" offre un assaggio di un universo parallelo, nel quale Gadd è rimasto nella band, rivisitando l'omonimo tema dell'iconico gruppo, con l'aggiunta della voce appassionata di Philip Bailey, un grande del R&B e membro originale degli Earth, Wind & Fire. Il pezzo alterna un impressionismo idilliaco ed esplosioni gioiose e celebrative di colori profondi.
I droni accattivanti di "Wake-Up Call", con toni atmosferici che suggeriscono una lussureggiante giungla, animata dai canti degli uccelli, aggiungono delicati ritmi africani al mix riuscendo a mantenere una nitida attenzione per tutti i suoi epici 18 minuti; questa è una melodia che scava in profondità, ma senza mai perdere il controllo. Per concludere, "Gadd-zooks" offre una reazione, ispirata ai fumetti, all'eccezionale abilità della batteria di Gadd, un gustoso menu di 16 minuti in cui l'eclettismo ritmico della batteria è accompagnato da una sorprendente gamma di toni scintillanti e di approcci creativi dei sintetizzatori di Corea.
Il disegno di copertina dell'artista Marc Bessant mostra la forma di una farfalla costruita dagli strumenti della band: il pianoforte per le ali, la batteria per la testa e il torace, ecc. È un'immagine che incapsula perfettamente la bellezza unica della band di Corea e Gadd, organica, unica, e stimolante nella sua capacità di spiccare il volo.

(tratto liberamente dal comunicato stampa)