Stampa

Miles At The Fillmore – Miles Davis 1970: The Bootleg Series Vol. 3

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite straniere

l prossimo 24 marzo la Columbia/Legacy pubblicherà la terza uscita della sua premiatissima serie "The Bootleg Series, Miles At The Fillmore", un cofanetto di quattro Cd di Miles Davis che documenta le quattro serate al leggendario locale di rock psichedelico di New York, Fillmore East, nel 1970.

Il cofanetto includerà più di due ore di musica inedita di questa band innovativa, che includeva Keith Jarrett, Chick Corea, Steve Grossman, Dave Holland, Jack DeJohnette e Airto Moreira
Originariamente pubblicato in forma pesantemente modificata ed altamente incompleta come doppio LP, "Miles Davis At Fillmore", nell'ottobre del 1970, e successivamente pubblicato su CD nella metà degli anni 1990, la musica è tratta da concerti del giugno del 1970, quando Miles, uno dei pochi artisti jazz mai ingaggiati dal Fillmore, aprì la serata per Laura Nyro.
Il cofanetto, che vanta un favolosa nuova copertina, conterrà anche un booklet di 36 pagine con un'intervista a Carlos Santana, un saggio sulle registrazioni e sulla musica inedita da parte dei produttori Richard Seidel e Michael Cuscuna, insieme a un saggio supplementare di Cuscuna che copre lo sviluppo della musica di Miles in questo momento cruciale della sua carriera.
L'anno trascorso tra il mese di agosto del 1969 ad agosto del 1970, fu forse quello più produttivo della carriera di Miles Davis.
In quel breve lasso di tempo, il trombettista registrò abbastanza materiale per il suo doppio album in studio Bitches Brew, un album singolo in studio Jack Johnson, tre lati di un altro doppio album in studio, Big Fun e quattro brani del doppio album Live-Evil.
I 135 minuti aggiuntivi di musica in questa serie, includono versioni di "Paraphernalia" e "Footprints" di Wayne Shorter, del precedente repertorio acustico, una prima versione di "Miles Runs The Voodoo Down", più una rara performance di "Spanish Key".
Questa collezione senza precedenti, racconta una storia avvincente attraverso la sua musica elettrizzante, le sue immagini ed il suo impatto culturale. 
In una rara e profonda intervista per la rivista d'arte Zygote II Zygote, che verrà ristampata per questa serie, Miles, mentre ascolta la riproduzione del concerto fu "molto entusiasta della musica di ogni set, di ogni nota resa a disposizione del pubblico ... "

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna