Stampa

Cristiano Arcelli - Almost Romantic

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

Da venerdì 7 luglio è ufficialmente in distribuzione con Egea in Italia ed Europa l'album "Almost Romantic" del sassofonista Cristiano Arcelli, il settimo a suo nome nonché il secondo prodotto ed edito dall'etichetta Encore Jazz. Per questo nuovo lavoro, Arcelli ha voluto con sè il pianista Simone Graziano, il contrabbassista Stefano Senni, il batterista Bernardo Guerra e, special guest, il violinista Massimiliano Canneto.


Almost RomanticDa venerdì 7 luglio è ufficialmente in distribuzione con Egea in Italia ed Europa l'album "Almost Romantic" del sassofonista Cristiano Arcelli, il settimo a suo nome nonché il secondo prodotto ed edito dall'etichetta Encore Jazz. Il disco sarà presente sia in formato fisico che digitale nei principali negozi di musica e nei digital store. Per questo nuovo lavoro, Arcelli ha voluto con sè il pianista Simone Graziano, il contrabbassista Stefano Senni, il batterista Bernardo Guerra e, special guest, il violinista Massimiliano Canneto.
Compositore e arrangiatore, oltre che strumentista, Arcelli è uno dei musicisti di punta del jazz italiano. Negli anni, ha collaborato con Enrico Rava, Joe Chambers, Paolo Damiani, Cristina Zavalloni, Dafins Prieto, Paul McCandless, Cyro Baptista, Danilo Rea, Gabriele Mirabassi, Pietro Tonolo, Nguyen Le, Stefano Battaglia.
Da tempo ha scelto la formazione in trio con basso e batteria come ideale per la sua musica: fondamentale è stato l'incontro con Stefano Senni e Bernardo Guerra.
Nel disco "Almost Romantic" ha poi voluto ampliare lo spettro sonoro al pianoforte e al violino: "Mi piaceva l’idea di avere un gruppo con più suoni: Simone Graziano è un musicista che stimo molto, penso che sia uno dei più originali musicisti di jazz in Italia e il violinista Massimiliano Canneto, che proviene dal mondo classico, hanno dato al suono del gruppo una gamma più vasta di armonici arricchendo la dinamica e il colore della musica."
L'album si sviluppa utilizzando dunque vari organici: dal trio pianoless, al quartetto fino al quintetto con il violino. "Non penso mai ai titoli dei brani, non scrivo a soggetto, lascio che il pezzo trovi da solo il suo nome una volta finito, mi sembra che così facendo il processo di scrittura sia spontaneo."
Raffinato compositore, Arcelli ha scritto per l’Italian Jazz Orchestra, l’Orchestra Bruno Maderna e la Bangkok Symphony Orchestra. Ha inciso 7 album a suo nome: Almost Romantic (Encore Jazz 2017), Solaris (Encore Jazz 2015), Brooks (Auand 2013), Urban Take (Radar – Egea 2009), Bestiario (Radar – Egea 2006), Ricercando (Wide Sound 2002) e Di Terra (Wide Sound 2001).
Suoi sono gli arrangiamenti di "Pane e tempesta" e "Il museo dell’innocenza" (Paolo Damiani), "La donna di cristallo" (Cristina Zavalloni), "Radar Band plays Nino Rota" e "Da Istanbul a Napoli" (Cartagena Music Festival), "Diario del ritorno" (Corciano Festival) e "Sera d’autunno" (Trento Jazz).

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna