Stampa

Moondogs - Outin’

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

Outin’ è il primo disco del trio Moondogs pubblicato per l’etichetta genovese Devega. La formazione nasce in tempi relativamente recenti grazie a Giovanni Sanguineti che coinvolge dapprima Filippo Cosentino e successivamente Lucrezio de Seta. A conclusione di un primo piccolo tour italiano nell’inverno 2015 vengono quindi contattati da Devega per produrre il loro primo progetto discografico.


Outin’Outin’ è il primo disco del trio Moondogs pubblicato per l’etichetta genovese Devega ed edito da De Ferrari Comunicazione srl. Il disco è stato registrato nel mese di giugno 2015 all’Hemiola Studio di registrazione in Roma.
La formazione nasce in tempi relativamente recenti grazie a Giovanni Sanguineti che coinvolge dapprima Filippo Cosentino e successivamente Lucrezio de Seta. A conclusione di un primo piccolo tour italiano nell’inverno 2015 vengono quindi contattati da Devega per produrre il loro primo progetto discografico.
Nel disco brani originali firmati da Sanguineti, Cosentino, de Seta e De Ferrari. Il sound del trio si contraddistingue per una ritmica precisa, diretta e coinvolgente di Giovanni Sanguineti e Lucrezio de Seta entrambi già noti alla critica nazionale e internazionale per i precedenti successi discografici e concertistici. La sezione ritmica quindi è a tratti ancorata alla tradizione jazzistica e altre volte si muove verso sonorità e possibilità ritmiche nuove.
A questi elementi che definiscono l’unità sonora della formazione si aggiunge la chitarra di Filippo Cosentino. A volte chitarra elettrica altre volte acustica, suo tradizionale marchio distintivo negli ultimi anni che gli ha permesso di essere apprezzato e conosciuto dall’Europa all’Asia.
Il sound elettrico è filtrato dalla combinazione di alcuni effetti che con un sapiente utilizzo gli permettono di acquisire le caratteristiche a volte del flicorno (Drop your blinders e In Medio Stat Virtus) altre volte dell’hammond (69 Blues) o ancora della chitarra elettrica nella sua versione più graffiante come in The Road Below. Il sound acustico invece è affidato alle composizioni A Ca’ de anime, la struggente e bellissima Quello che non mi va e il Funambolo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna