Stampa

Alessandro Presti - Halaesa

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

Il 23 settembre Alessandro Presti pubblicherà per CAMJazz il primo lavoro a suo nome, Halaesa, con brani originali di sua composizione e registrato in compagnia di alcuni tra i migliori musicisti italiani degli ultimi anni come il sassofonista Daniele Tittarelli, il pianista Alessandro Lanzoni il contrabbassista Gabriele Evangelista e il batterista napoletano ma di formazione americana Francesco Ciniglio.


HalaesaIl 23 settembre Alessandro Presti pubblicherà per CAMJazz (distribuzione Goodfellas) il primo lavoro a suo nome, Halaesa, con brani originali di sua composizione e registrato in compagnia di alcuni tra i migliori musicisti italiani degli ultimi anni come il sassofonista Daniele Tittarelli, il pianista Alessandro Lanzoni, il contrabbassista Gabriele Evangelista e il batterista napoletano ma di formazione americana Francesco Ciniglio.
Fornito di grande curiosità, equilibrio e gusto, Alessandro Presti, siciliano 28enne, sta imponendo all'attenzione degli ambienti jazzistici nazionali il suo talento grazie all’innata musicalità e una rigorosa lettura del linguaggio hard bop, con uno sguardo sempre attento ai nuovi stilemi del jazz provenienti da New York, città dove ha vissuto per qualche periodo estremamente formativo.
E' stato anche preso a cuore dal grande contrabbassista Eddie Gomez che lo invita da anni in occasione delle sue esibizioni in Italia e da due anni è membro del quartetto di Roberto Gatto.
Forte è per il trombettista l'identificarsi nella tradizione italiana ed europea attribuendo alle figurazioni melodiche e alla cantabilità un peso di grande importanza.
Alessandro Presti, siciliano classe ‘88, inizia lo studio della tromba all’età di sei anni. Dopo il diploma in tromba al Conservatorio di Messina si avvicina al jazz specializzandosi presso la fondazione Siena Jazz, sotto la guida dei Maestri Claudio Corvini e Marco Tamburini. Nel 2010 Vince il terzo premio al Vittoria Jazz Award . Nel 2011 vince il premio del pubblico e il premio della critica “Yamaha” al concorso Chicco Bettinardi. Nel 2012 si aggiudica il primo posto con il gruppo Line out nella sezione gruppi al concorso Chicco Bettinardi di Piacenza.
Nel 2014 vince il Secondo Premio, il Premio del pubblico e il Premio della Critica al Concorso Internazionale per solisti jazz “Massimo Urbani” a Camerino.
Nonostante la giovane età ha già affiancato musicisti d’eccellenza in generi diversi, dai grandi jazzisti statunitensi come Eddie Gomez, Lew Tabackin, Nasheet Waits, David Kikoski, Bill Mays ai jazzisti italiani come Roberto Gatto, Salvatore Bonafede, Alessandro Lanzoni, Francesco Bearzatti , Daniele Tittarelli, Paolino dalla Porta, Fabio Zeppetella, Dino Rubino. Nel 2011 entra a far parte dell’Italian quartet del celebre contrabbassista americano Eddie Gomez. Dal 2014 suona col Roberto Gatto quartet con Alessandro Lanzoni e Matteo Bortone.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna