Stampa

Bardoscia, Alborada, Marcotulli - Trigono

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

La presenza del Quartetto Alborada ha acquistato sempre maggior significato all’interno dell’etichetta di Paolo Fresu, diventandone un solido punto di forza. Trigono è l’album nato dalla collaborazione del Quartetto Alborada (Anton Berovski violino, Sonia Peana violino, Nico Ciricugno viola e Piero Salvatori violoncello) con il contrabbassista Marco Bardoscia e la pianista Rita Marcotulli.


Trigono"Trigono" è l’album nato dalla collaborazione del Quartetto Alborada (Anton Berovski violino, Sonia Peana violino, Nico Ciricugno viola e Piero Salvatori violoncello) con il contrabbassista Marco Bardoscia e la pianista Rita Marcotulli. Il disco è uscito lo scorso 20 maggio, pubblicato dalla Tuk Music di Paolo Fresu (distribuzione Ducale)
La presenza del Quartetto Alborada ha acquistato sempre maggior significato all’interno dell’etichetta di Paolo Fresu, diventandone un solido punto di forza. A 6 anni dalla ristampa dell’esordio Èthos (che ospitava - tra gli altri - artisti del calibro di Diederik Wissels, Elena Ledda, Angelo Adamo, Daniele di Bonaventura e Paolo Fresu) sono arrivate le partecipazioni ad alcuni lavori importanti, come “Fresu-Linx-Wissels/Heartland - The Whistleblowers” o il recente “Paolo Fresu & Omar Sosa featuring Natacha Atlas and Jaques Morelenbaum – Eros”.
L’esigenza di un nuovo album e di un nuovo percorso comune, che per il Quartetto potesse essere in qualche modo anche di condivisione all’interno della storia della Tuk, si è fatta sempre più necessaria e concreta.
Si sono quindi aggiunti il contrabbassista Marco Bardoscia che firma ben sei delle tredici composizioni, e Rita Marcotulli, che è entrata a pieno titolo e con naturalezza nei colori di questo nuovo disegno musicale.
Marco era già comparso come pedina importante dei tre lavori di Raffaele Casarano usciti per la nostra etichetta, mentre Rita emergeva negli ospiti di Èthos: in sostanza le strade di questo particolarissimo triangolo non potevano che confluire e unirsi nello stesso insieme.
Due i featuring importanti: la voce di Maria Pia De Vito su "I’m a Dreamer" e la chitarra onirica di Nguyèn Lè su "Andrea’s Milonga", dove compare anche un insolito Paolo Fresu al pianoforte e ai battiti di mani.
Sonia Peana ci racconta qualcosa di più su Trigono:
“L’incontro del Quartetto d’archi Alborada, Rita Marcotulli e Marco Bardoscia è nato da una comunione di intenti e gusti musicali che spaziano dal repertorio classico e contemporaneo al jazz con una forte impronta di ogni componente del gruppo che rende quindi originale il repertorio e unico nel suo genere.
In astrologia il trigono è considerato il più armonico e quindi favorevole tra gli aspetti. Indica un'integrazione positiva tra le caratteristiche simboleggiate dai pianeti che lo formano, anche quando esse sono assai diverse tra loro o addirittura contrastanti, questa è proprio l’essenza della musica che ne scaturisce, una perla preziosa tra le tante della discografia Tuk”.
La splendida copertina è opera di Marco Delogu, fotografo, regista, editore e curatore di mostre, che ha pubblicato oltre venti libri e esposto in Italia e all’estero.