Stampa

Enrico Pieranunzi - Proximity

Scritto da Elfio Nicolosi on . Postato in Nuove uscite italiane

L'infinita ricerca per il miglioramento spinge Enrico Pieranunzi, e la sua scelta di costruire un fresco quadro musicale con un quartetto inedito è la prova concreta di questo. Su un programma di otto composizioni originali il pianista romano è affiancato da Matt Penman (basso), Ralph Alessi (tromba, cornetta e flicorno) e Donny McCaslin (sassofoni), quattro superbi musicisti di generazioni diverse.


ProximityUn nuovo, grande album di Enrico Pieranunzi. Con Matt Penman al contrabbasso, Ralph Alessi alla tromba, cornetta e flicorno, e Donny McCaslin al sax tenore e soprano. Quattro splendidi musicisti di diverse generazioni, ognuno con una diversa sensibilità per la musica, che si divertono alla ricerca di un ritmo comune, paradossalmente senza il supporto rassicurante della batteria, ma che cercano di sostenersi l'un l'altro, il quartetto raccoglie tutto il jazz che hanno vissuto, sforzandosi di elaborare il proprio concetto.
Come in tutte le migliori registrazioni del pianista romano, questo CD si basa sullo studio, sulla dedizione ed il rispetto per il jazz, elementi che collegano saldamente Pieranunzi alle tradizioni della musica che ama e che gli permettono di creare e comporre nuovi temi.
Piccoli passi avanti sulla scia dei grandi classici. Una ricerca infinita per l'avanzamento e per nuove sfumature nelle sue canzoni. La scelta di costruire un fresco quadro musicale con un quartetto inedito è senza dubbio la testimonianza più concreta di questa ricerca e di proiezione nel futuro.
Tutti i pezzi in questo CD sono stati composti dal leader della band. "(In) Canto" un morbido, squisito brano di apertura, affida il suo tema al pianoforte e alla tromba di Alessi. "Line For Lee" mostra l'incredibile talento di Matt Penman, le cui eccellenti strutture ritmiche sono particolarmente cruciali in una registrazione senza batteria. "Sundays" si apre con il sax di Donny McCaslin, un sofisticato sassofonista che si mostra una controparte perfetta di Pieranunzi in "Proximity". Nella title track, una contorto interazione dei fiati prende la scena, prima di lasciare un'apertura per il pianoforte e contrabbasso, con Penman che esegue un bell'assolo.
Questo disco si conclude con un vivace "Five Plus Five", in cui Alessi e McCaslin dimostrano sicuramente di essere al top della forma.

(tratto liberamente dal comunicato stampa)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna