Stampa

Alessandro Florio - Roots Interchange

Scritto da Redazione on . Postato in Nuove uscite italiane

E' uscito lo scorso 23 maggio “Roots Interchange” il nuovo album soul jazz firmato dal talentuoso chitarrista italiano Alessandro Florio con due astri del firmamento jazz americano - attualmente nel trio di Pat Martino, leggenda della chitarra jazz - Pat Bianchi all’hammond e Carmen Intorre alla batteria (fulcro della rhythm section di George Benson e di Joey Defrancesco).


Roots InterchangeE' uscito il 23 maggio “Roots Interchange” il nuovo album soul jazz firmato dal talentuoso chitarrista italiano Alessandro Florio con due astri del firmamento jazz americano - attualmente nel trio di Pat Martino, leggenda della chitarra jazz - Pat Bianchi all’hammond e Carmen Intorre alla batteria (fulcro della rhythm section di George Benson e di Joey Defrancesco).
Per Alessandro Florio la genesi di questo album è riassunta in un viaggio, prima verso il Nord Europa e poi verso gli USA alla ricerca delle “radici” (Roots) del jazz, del soul e del blues. Conosciuti e coinvolti i due famosi jazzisti italo-americani Pat Bianchi e Carmen Intorre, il viaggio diventa uno “scambio” (interchange) culturale e musicale; e per i due anche un ritorno alle loro “radici” (Roots) italiane.
Nasce così l’idea di “Roots Interchange” un incontro tra la migliore tradizione jazzistica americana e la cultura mediterranea ed europea di concezione melodica. «Un grande disco – come sostiene Freddie Bryant (chitarrista, compositore, professore associate al Berklee College) nelle note di copertina – nell'accezione più classica del termine: un album di melodie con contrasti di stili e di groove differenti tra loro che coinvolgono l'ascoltatore dall'inizio sino alla fine.
Suonato da una sezione ritmica stellare, si rifà alla tradizione degli organ trio con tanto di Boogaloo, blues e ballads». Pat Bianchi è conosciuto per essere un vero e proprio fenomeno dell’organo hammond. Frequenti sono i suoi tour in diverse formazioni, dal più tradizionale hammond trio a quelle progressive e fusion, che fanno di lui uno dei più versatili musicisti di Hammond B-3 sulla scena americana attuale. Carmen Intorre è diplomato alla Juilliard School, famosa proprio per lo studio del jazz. Il suo stile è espressivo, appassionato, profondo, fluido, e con un’intensità e un groove coinvolgente.
L’album “Roots Interchange” è composto da sette tracce, per lo più brani originali firmati dallo stesso Alessandro Florio - vero talento emergente della scena jazz nazionale - ad esaltare il groove dell’hammond trio (“Feel Good Music”, “Il Dottor Thomas Non è In Sede”, “V”, “Ring Shout” e “Lo Zio del Mare”); e brani di Thelonious Monk: “In Walked Bud” e “Straight, No Chaser” che vede la partecipazione straordinaria di Gegè Telesforo. Il cantante pugliese ha abbracciato il progetto con grande entusiasmo e ha realizzato una versione inedita con un “testo che sembra sia stato registrato solo una volta precedentemente nella storia del jazz…”, come afferma scherzosamente lo stesso Gegè Telesforo.
L’album “Roots Interchange”, dedicato alla comunità italiana ed italoamericana, è disponibile sulle principali piattaforme digitali (iTunes, Amazon, CdBaby, etc.) e nel classico supporto fisico che sarà presentato in Italia durante la tournée live che ha preso il via sabato 23 maggio dal Borgoclub di Genova e che porterà il trio del talentuoso jazzista di Amalfi ad esibirsi nei teatri e in alcuni tra i più importanti Jazz club della penisola, festival e sale da concerto.


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna