MONDO JAZZ
il blog del portale Tracce Di Jazz.
il jazz da Armstrong a Zorn. notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video
di Roberto Dell'Ava

Stampa

Ritorno alla purezza

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

 

"non so per quale oscuro motivo il jazz sta perdendo la sua anima che è semplicità e leggerezza. E alla fine perdi profondità". Danilo Rea non nasconde la "nostalgia della mia generazione, quando al Capolinea di Milano si fermavano tutti i giganti. Oggi c’è il Blue Note ma si va solo sul sicuro. Così facendo il jazz si sta richiudendo nella nicchia da cui l’abbiamo fatto uscire con tanta fatica". Anche per questo "mi piacerebbe fare un disco in trio nel jazz quasi canonico, passeggiando in un repertorio anni Trenta e Quaranta – confessa –. E mi piacerebbe farlo con David King alla batteria e Ares Tavolazzi al basso". Un ritorno alla purezza quando invece tutto è diverso.

"Ora ci si suona addosso – l’amarezza di Rea – nella ossessiva caccia al successo che dura niente. Ed è colpa degli show televisivi che a ragazzi che non hanno fatto gavetta danno subito palco e notorietà. E l’illusione di aver sfondato prima di sparire dopo un paio di anni perché passi di moda. Invece dobbiamo far uscire i giovani da vent’anni di cattiva televisione e fargli capire che c’è altro tipo di musica. 

Fonte: https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/spettacoli/danilo-rea-jazz-1.3841459

Commenti   

#1 Fabio C. 2018-04-21 21:27
Per resistere due ore a un concerto di Gino Paoli con Danilo Rea che ricama su La Gatta ecc. servirebbero ragioni validissime, tipo una milf (leggasi granny) miliardaria in estasi. E una cassa di Barbera nel foyer. In purezza, naturalmente. .
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna