MONDO JAZZ
il blog del portale Tracce Di Jazz.
il jazz da Armstrong a Zorn. notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video
di Roberto Dell'Ava

Stampa

Cecil (1929-2018)

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Si presentò poco prima di mezzanotte. Seduto sullo sgabello, stirò le mani verso i tasti, attaccò con una serie di accordi…alcuni sghignazzi risuonarono senza enfasi. Il maitre gli face cenno che scendesse, con gesti allegri. Avevano già deciso che fosse uno scherzo? No, erano ragionevolmente disgustati. Salì immediatamente, per rimediare la situazione, un pianista nero di circa quarant’anni. Nessuno disse nulla a Cecil, ad ogni modo aspettò che gli pagassero una parte di quanto pattuito (sempre lo facevano) e restò a guardare e ascoltare il pianista. Riconosceva lo stile, qualcosa di Monk, qualcosa di Bud Powell. La musica lo commuoveva. Un pianista convenzionale, pensò, stava maneggiando sempre la musica nella sua forma più generica. Effettivamente, gli diedero venti dollari, alla condizione che mai più tornasse a chiedere lavoro.

Cecil Taylor, di César Aira (racconto tradotto dal Dr. Caligari)

Fonte: http://sonopostmoderno.blogspot.it/2011/12/cecil-taylor-di-cesar-aira-racconto.html

Versione inglese del racconto: https://bombmagazine.org/articles/cecil-taylor/

Commenti   

#1 Bruceslunc 2018-04-06 21:55
Hello. And Bye.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna