MONDO JAZZ
il blog del portale Tracce Di Jazz.
il jazz da Armstrong a Zorn. notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video
di Roberto Dell'Ava

Stampa

Bergamo Jazz: qualche appunto

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Bergamo Jazz val bene un lungo viaggio in automobile, sopratutto se in una sola giornata ed a orari decenti si possono ascoltare almeno un paio di proposte intriganti. La mia scelta e' caduta sulla giornata di sabato con il rodato duo Sclavis Courtois ed il quartetto di Linda May Han Oh.
 Esibirsi all'interno della Accademia Carrara deve avere ulteriormente stimolato i due musicisti francesi, che, inseriti in un cosi raffinato contesto artistico, si sono espresi ai loro altissimi livelli. Un concerto in crescendo con il meraviglioso violoncello di Curtois a dettare le situazioni: cameristiche con l'uso dell'archetto, piu' marcatamente ritmiche con il pizzicato. Un notevole equilibrio tra differenti suggestioni, una conosciuta ma sempre affascinante espressivita' unita ad un magistero strumentale di valore assoluto, queste le caratteristiche di un'ora di musica che posso collocare tra le vette artistiche dell'intero festival.

Molto piu' prevedibile il quartetto della giovane contrabbassista malese, ma non per questo meno interessante, con patners meno noti ma di buon valore. Spigliata e simpatica, nel suo italiano un po' esitante, Linda ha presentato le composizioni tratte dall' ultimo album Walk Against Wind, ben supportata da un ottimo Greg Ward al sax, Matthew Stevens alla chitarra e Arthur Hnatek alla batteria. Musica molto meno avventurosa rispetto al concerto mattutino, ma, seppur su sentieri molto battuti, una proposta sincera ed appassionata.

La notizia importante e' poi la riconferma di Dave Douglas alla guida del festival anche per la prossima edizione. Mentre scrivo queste poche note sto ascoltando su Radiotre in diretta la serata conclusiva. Rispetto a quanto paventavo in un precedente post devo riconoscere la serieta' e l'impegno dei musicisti: non si tratta affatto di una jam un po' raffazzonata ma di un concerto vero, ed e' un bel ascoltare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna