MONDO JAZZ
il blog del portale Tracce Di Jazz.
il jazz da Armstrong a Zorn. notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video
di Roberto Dell'Ava

Stampa

Il jazz ti teletrasporta in campi di lavanda...

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Il jazz del trio è deciso, raggiunge il sublime e si lascia ascoltare, ma è troppo veloce e non lo puoi facilmente acchiappare. Non resta che farsi sedurre, lasciarsi corteggiare. Il pianista nel suo assolo, ci prende per mano e ci conduce sicuro e leggero nei campi immensi di lavanda, bagnata dal vento e protetta dal sole, distesi tra l’altopiano di Valensole e il massiccio del del Luberon, nell’alta Provenza. Il rullante è un lino leggero, che sventola libero e vivo sotto i colpi del contrabbasso che batte come un cuore un giovane e forte, sicuro. Quando suonano We see, di Thelonious Monk, il trio si esalta, il pubblico si inebria tanto che le mani, le gambe e la testa non riescono a stare ferme. Si agitano all’impazzata le note e i pensieri, liberi come coriandoli in una festa di luci e colori. Non serve mettersi in auto, prendere un treno o salire su un aereo, il jazz ti porta ovunque tu voglia arrivare, se gli dai fiducia e gli concedi la mano, ti conduce in posti segreti e mai immaginati, se lo lasci fare.

Fonte: http://www.linkiesta.it/it/blog-post/2017/09/29/le-note-del-jazz-nel-cuore-della-citta-antica/26088/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna