MONDO JAZZ
il blog del portale Tracce Di Jazz.
il jazz da Armstrong a Zorn. notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video
di Roberto Dell'Ava

Stampa

Il giardino di Miles

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Nel post precedente Sahib Shihab argomentava sulla problematicità spazio temporale nelle recensioni e nei giudizi musicali. Ecco, dalla stessa fonte e cioè le pagine Facebook di Musica Jazz estratti astratti, un esempio abbastanza significativo. Una recensione del compianto Maletto, al quale va da sempre tutta la mia stima al di là dello scritto in oggetto, in cui si esprimono perplessità sulla funzionalità di Shorter all'interno del gruppo di Miles. 

 

DISCHI NUOVI (MusicaJazz dicembre 1968)
Da recensione LP "Miles In The Sky" di G.M.Maletto.

(...) Mi sbaglierò, ma Davis potrebbe essere sul punto di cambiare ancora una volta il suo itinerario jazzistico, e magari i suoi compagni di viaggio. Del resto, qualche novità nell'organico la si avverte già qui. In uno dei brani Davis ha sentito la necessità di aggiungere un chitarrista, e la sua scelta è caduta sul giovane George Benson, che egli aveva avuto modo di conoscere e apprezzare nel corso della tournée europea dell'inverno scorso, appunto quella che passò per Lecco. E, bisogna aggiungere, l'aggiunta si rivela abbastanza funzionale per rinnovare un poco il sound del complesso (la stessa preoccupazione che ha indotto Herbie Hancock a saggiare in un brano il pianoforte amplificato elettricamente), tuttavia l'assolo che Benson prende in Paraphernalia non è gran cosa. (...) Il valore di Tony Williams è poi fuori discussione: siamo in presenza di un maestro del moderno drumming, un mostruoso maestro di ventitrè anni. Altrettanto risaputa è la classe di Ron Carter, l'allampanato bassista di cui una volta Polillo scrisse che il suo strumento "respira" (tanto di cappello a una immagine così efficace). Continua a lasciare un tantino perplessi la scelta di Wayne Shorter, che non è certo il sassofonista più adatto ad inserirsi nel magico giardino di Miles, dove si deve camminare senza che la ghiaia scricchioli sotto i piedi. (...)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna