Stampa

Neri Pollastri - Riccardo Tesi. Una Vita a Bottoni

Scritto da Redazione on . Postato in Libri

In questa nuova biografia Neri Pollastri racconta la carriera di Riccardo Tesi. Con la vivacità di una conversazione orale alternata a una brillante analisi critica della discografia di Tesi, di pagina in pagina prende così corpo la vivace rappresentazione di un percorso artistico, dalla formazione negli ambienti della nativa Pistoia fino agli esordi con Caterina Bueno a metà degli anni Settanta.


Riccardo Tesi. Una Vita a BottoniIn questa nuova biografia Neri Pollastri racconta la carriera di Riccardo Tesi, compositore di fama internazionale e strumentista dallo stile inconfondibile, tra i pionieri della riscoperta dell’organetto diatonico in Italia, strumento popolare del quale ha rivoluzionato il linguaggio e ampliato il vocabolario al di là della tradizione.
Con la vivacità di una conversazione orale alternata a una brillante analisi critica della discografia di Tesi, di pagina in pagina prende così corpo la vivace rappresentazione di un percorso artistico che, dalla formazione negli ambienti della nativa Pistoia fino agli esordi con Caterina Bueno a metà degli anni Settanta, si apre progressivamente sulla scena musicale nazionale e internazionale, riconsiderata alla luce delle collaborazioni di un artista curioso e versatile con i nomi più prestigiosi dell’ambito world (Elena Ledda, Daniele Sepe, Patrick Vaillant, John Kirkpatrick, Justin Valì, Marc Perrone, Kepa Junkera), del jazz (Gabriele Mirabassi, Gianluigi Trovesi, Maria Pia De Vito, Pietro Leveratto), del rock (Piero Pelù, PGR, Skiantos) e della grande canzone d’autore, da Fabrizio De André a Ivano Fossati, da Cristina Donà a Gian Maria Testa.
Leader e fondatore di Banditaliana, Tesi ha fatto in modo che uno “strumento musicale contadino” dialogasse con altre tradizioni e culture, intrecciando legami con la grande canzone d’autore, i suoni improvvisi del jazz, le sonorità classiche della musica colta e i ritmi ardenti del rock, in una declinazione compiutamente plurale del concetto di musica.
Con gli spartiti di “Fulmine” e “Pomodhoro”, un ampio corredo fotografico, la discografia completa, gli interventi di numerosi musicisti, studiosi, critici musicali e promotori di festival nazionali e internazionali e, nel CD allegato al volume, una scelta antologica del suo vasto repertorio.

La musica di Riccardo Tesi è libera e piena di racconti. (Ivano Fossati)

Un poeta, un musicante, un sognatore, un viaggiatore (Mauro Ermanno Giovanardi)

L’organetto di Riccardo riesce a parlare dell’oggi, ma con la potenza di un suono atavico (Gabriele Mirabassi)

Cultura alta o cultura bassa? Io me lo vedo il Tesi che ci pensa un attimo, scuote la testa e risponde: sòna, vai! (Stefano Bollani)

E’ prerogativa dei grandi musicisti possedere una personalità tanto marcata, che i loro suoni e fraseggi ne costituiscono la firma (Marc Perrone)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna