Stampa

Maurizio Principato - John Zorn. Musicista, compositore, esploratore

Scritto da Redazione on . Postato in Libri

John Zorn è uno dei musicisti di punta della scena newyorkese. Questo libro esplora per la prima volta l'intero universo del'artista americano, rivelandone la storia, la formazione e l'esemplare filosofia di vita, con lo scopo di invitare a conoscere globalmente il lavoro di un autore che ha dedicato alla musica tutta la propria esistenza, avvicinandosi ai gusti di un pubblico ampio e diversificato.


John Zorn. Musicista, compositore, esploratoreJohn Zorn è uno dei musicisti di punta della scena newyorkese. Questo libro esplora per la prima volta l'intero universo del'artista americano, rivelandone la storia, la formazione e l'esemplare filosofia di vita.
La sua carriera inizia a New York nel 1973. Da allora questo artista autodidatta ha investito e continua ad investire ogni energia nella musica e nel perlustrare – con musicisti eccellenti come Marc Ribot, John Medeski, Joey Baron, Cyro Baptista, Shanir Ezra Blumenkranz, Bill Frisell – i generi musicali più disparati (jazz, rock, blues, klezmer, hardcore, punk, surf, world, barocco, contemporary, avantgarde, musique concrète, noise ecc).
Fino all'anno scorso non esistevano monografie su di lui, ad eccezione di un saggio ben scritto ma tutt'altro che esaustivo di John Brackett. In giro c'erano parecchie interviste ma nulla che potesse essere classificato come un'opera unitaria e focalizzata.
Il libro di Maurizio Principato "John Zorn - musicista, compositore, esploratore", Auditorium Edizioni, colma questa lacuna editoriale e racconta in modo dettagliato la formazione di Zorn, le sue influenze principali, i metodi di composizione/esecuzione (game pieces, file card, cinematic music, improvvisazione strutturata, ecc.), l'esteso lavoro svolto come autore di colonne sonore per centinaia di film o documentari underground, le attività parallele in qualità di editore e di esperto di arti visive.
Lo scopo del saggio di Principato è quello di invitare a conoscere globalmente il lavoro di un autore che ha dedicato alla musica tutta la propria esistenza, avvicinandosi ai gusti di un pubblico ampio e diversificato senza tuttavia perdere in termini di coerente, continuità tematica, integrità artistica ed espressiva. Entrare nel suo universo fa bene allo spirito e apre la mente.

Maurizio Principato (classe 1966) è giornalista e artista. Si occupa di musica antica, classica, contemporanea, avantgarde, noise, elettronica, jazz e rock. Collabora con Radio Popolare/Popolare Network dal 1998. Scrive per Musica Jazz, InSound, Giornale della Musica, Jam. Si occupa anche di viaggi, cinema e fumetti.

"Fatte le debite proporzioni, credo sia un’impresa anche quella compiuta da Maurizio Principato, autore di John Zorn. Musicista, compositore, esploratore, perché pensare di mettere per iscritto la carriera di uno come Zorn, autore di una discografia sterminata con centinaia di titoli di ogni genere e sorta nonché di altrettante collaborazioni con altri musicisti e band – oltre che titolare della Tzadik, casa discografica d’avanguardia, curatore di collane editoriali, di gallerie d’arte, stakanovista irrefrenabile delle arti musicali da più di 40 anni… e, ultimo ma non ultimo, considerato da tanti il miglior sassofonista vivente – pare di primo acchito come numerare e descrivere ogni singola goccia d’acqua che compone un mare.
Non ha potuto far altro, Principato, che usare in qualche modo lo stesso metodo di lavoro che John Zorn utilizza per gestire la propria irrefrenabile attività musicale, ovvero una rigida razionalità, una schematizzazione inflessibile dei vari elementi distinguibili nella carriera dell’autore newyorkese e un ordine imprescindibile a governare il susseguirsi delle pagine, dei temi trattati e delle relative narrazioni, senza tuttavia abbandonare un certo quid di libertà che permettesse al libro di non risultare un monotono e noioso elenco di date, titoli e testi didascalici." 
(Luca Rota)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna